Servizi>Forestazione

RACCOLTA FUNGHI

SONO STATE DEFINITE LE NUOVE PROCEDURE PER IL RILASCIO DEI TESSERINI VALEVOLI DAL 2019, I TESSERINI PER LE CONVENZIONI CON I PROPRIETARI SARANNO RILASCIATI NELLA GIORNATA DI SABATO DAL 26/06/2021 AL 25/09/2021 DALLE 8,30 ALLE 12,30 AL PIANO TERRA DELLA UNIONE DEI COMUNI DEL FRIGNANO.

Legge Regionale 6/1996 REGOLAMENTAZIONE DELLA RACCOLTA DEI FUNGHI SPONTANEI EPIGEI

AL VIA LA NUOVA STAGIONE FUNGINA

RACCOLTA FUNGHI 2021 nella provincia di Modena

Sono disponibili nelle oltre 50 rivendite autorizzate i tesserini obbligatori per la raccolta dei funghi nei territori della provincia di Modena per la stagione 2021.

Negli allegati l'elenco delle rivendite e tutte le informazioni di dettaglio sulle tipologie di tesserini, costi, giornate di raccolta e quantitativi.

Norme per il rilascio delle autorizzazioni alla raccolta per i proprietari di boschi in convenzione. (Art.14, comma 6 del regolamento)

E' al via la nuova stagione fungina e l’Unione dei Comuni del Frignano, in convenzione con l’Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Centrale e con l’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico Sub-Ambito Montano Valli Dolo, Dragone e Secchia, si è attrezzata per organizzare al meglio la distribuzione dei permessi autorizzativi necessari per la raccolta.

Con il via libera della Regione Emilia-Romagna alla raccolta dei funghi, assimilata all'attività motoria consentita dalle norme della "fase 2" dell'emergenza sanitaria in corso, sono disponibili i tesserini obbligatori per la raccolta dei funghi in tutta la provincia di Modena per la stagione 2020.

Per i non residenti, anche quest'anno c'è la possibilità di acquistare i tesserini giornalieri, settimanali e semestrali online, collegandosi al sito www.geoticket.it. In più, l'acquisto dei tesserini semestrali per i non residenti effettuato entro il 30 giugno (termine prorogato dall'originario 31 maggio) dà diritto ad uno sconto sul prezzo intero: 90 euro anziché 120.

Oltre alla versione digitale, per i residenti nei comuni montani i tesserini (annuali e giornalieri) possono essere acquistati in alcuni esercizi pubblici (vedi elenco allegato).

Come sempre, rispetto ai non residenti, i tesserini prevedono agevolazioni per i residenti nelle aree a parco e nei comuni montani, sia riguardo al costo del tesserino che ai periodi ed ai quantitativi di raccolta. Tutte le informazioni di dettaglio sulle tipologie di tesserini, costi, giornate di raccolta e quantitativi si trovano nell'allegato.

Per i proprietari di terreni che consentono la libera raccolta di funghi, è stato prorogato fino al 31 dicembre di quest'anno la validità delle convenzioni scadute a fine 2020. Ciò permetterà agli oltre 2.500 proprietari convenzionati del territorio montano modenese di poter ancora utilizzare i tesserini gratuiti rilasciati nel 2019, senza doversi spostare per stipulare una nuova convenzione e pagare un nuovo diritto di rilascio.

In allegato tipo e costi tesserini ed elenco esercizi dove acquistarli (si consiglia di contattare preventivamente per via telefonica quelli con freccia in rosso in quanto nella prima parte della fase 2  Covid19 non erano abilitati al servizio)

Le vigenti disposizioni prevedono che i tesserini gratuiti da rilasciarsi ai proprietari di terreni che si convenzionano ai sensi dell’art.14 del Regolamento vigente possano avere unicamente le seguenti validità:

- annuale, valido per l’anno in corso, riservato ai residenti nei comuni montani, qualora il proprietario sia residente anagraficamente in uno dei Comuni del Parco del Frignano (colore azzurro) o delle Unioni di Comuni del Frignano e del Sub ambito Montano Valli Dolo, Dragone e Secchia (colore arancione);

- semestrale, valido 6 mesi dalla data di rilascio qualora il proprietario non risieda in uno dei comuni sopra elencati (tesserino di colore azzurro se la proprietà è in un comune del Parco del Frignano, di colore arancione se la proprietà è in uno dei Comuni delle Unioni di Comuni del Frignano e del Sub ambito Montano Valli Dolo, Dragone e Secchia.

Chi ha diritto a questo tesserino?

Tutti i proprietari/comproprietari che nel territorio della  UNIONE DEI COMUNI DEL FRIGNANO hanno boschi idonei dal punto di vista micologico di superficie pari o superiore ad un ettaro ubicati nel territorio dei COMUNI DI: LAMA MOCOGNO o PAVULLO NEL FRIGNANO o POLINAGO o SERRAMAZZONI (*). 

L'articolo 14, comma 6 del Regolamento vigente, prevede infatti che

"Gli Enti competenti possono stipulare convenzioni con i soggetti titolari di proprietà private singole e associate di uso civico e di proprietà collettive al fine di consentire la libera raccolta in dette proprietà a tutte le persone autorizzate. (...) Le convenzioni saranno stipulate sulla base di criteri generali e di uno schema-tipo in accordo fra gli Enti competenti ai sensi dell'art. 4 del presente regolamento.”

1Ai proprietari:

Che dispongano di una proprietà idonea sotto il profilo dell'estensione (almeno un ettaro) e delle caratteristiche micologiche del terreno, che consentano la libera raccolta in tale proprietà a tutte le persone autorizzate, che sottoscrivano a tal fine apposita convenzione, verranno rilasciati due tesserini di colore arancione (€.15,00 cd.), cioè un tesserino per sé ed uno a un componente il nucleo famigliare del proprietario convenzionato (risultante da stato di famiglia), se l’estensione della superficie boscata è compresa tra Ha. 1.00.00 ed Ha 4.99.99; un tesserino per sé ed uno a ciascun componente il nucleo famigliare del proprietario convenzionato (risultante da stato di famiglia), qualora l’estensione della superficie boscata sia pari o superiore a Ha. 5.00.00.

 

2) Ai comproprietari:

- Che dispongano di una proprietà idonea sotto il profilo dell'estensione (almeno un ettaro) e delle caratteristiche micologiche del terreno, che consentano la libera raccolta in tale proprietà a tutte le persone autorizzate, che sottoscrivano a tal fine apposita convenzione, verranno rilasciati due tesserini di colore arancione (€.15,00 cd.) ogni ettaro di superficie boscata in comproprietà, cioè un tesserino per sé ed uno a un componente il nucleo famigliare del comproprietario convenzionato (risultante da stato di famiglia) se l’estensione di tale superficie boscata è compresa tra Ha. 1.00.00 ed Ha 4.99.99; un tesserino annuale a ciascun comproprietario ed a ciascun componente il proprio nucleo famigliare (risultante da stato di famiglia), qualora l’estensione della superficie boscata in comproprietà sia pari osuperiore a Ha. 5.00.00.

 

(*) 

Il tesserino per i proprietari di boschi nei comuni che fanno parte del Parco del Frignano (Fanano, Sestola, Montecreto, Riolunato, Fiumalbo e Pievepelago) di colore azzurro, sarà rilasciato a cura del Parco del Frignano (tel. 0536-72134 - vigilanza).

 

SANZIONI

Di seguito si riportano nel dettaglio le fattispecie sanzionatorie previste dall’art. 13 della L.R. 02 aprile 1996 n. 6, modificata dall’art. 4 della L.R. 13 novembre  2001 n. 38

a) esercizio della raccolta senza autorizzazione o con autorizzazione scaduta: da 25 Euro a 154 Euro, oltre al pagamento dell'autorizzazione giornaliera;

b) esercizio della raccolta in zone al di fuori dei limiti di validità territoriale dell'autorizzazione: da 6 Euro a 30 Euro, oltre al pagamento dell'autorizzazione valida per la zona;

c) mancato porto dell'autorizzazione: da 6 Euro a 15 Euro purché venga esibita l'autorizzazione valida entro dieci giorni dalla contestazione;

d) uso di autorizzazione altrui, di autorizzazione contraffatta od alterata: da 51 Euro a 309 Euro, salve le sanzioni stabilite in materia dalle leggi penali;

e) raccolta effettuata oltre i limiti massimi di quantità consentiti per persona fino a Kg. 1 di eccedenza: da 6 Euro a 30 Euro;

f) raccolta effettuata oltre i limiti massimi di quantità consentiti per persona con eccedenza superiore a Kg. 1: da 25 Euro a 154 Euro;

g) raccolta dell'Amanita caesarea (Ovulo buono) allo stato di ovulo chiuso, di esemplari di Boletus edulis (Porcino) e relativo gruppo con diametro del cappello inferiore a cm. 3 e di esemplari di Calocybe gambosa (Prugnolo) e Cantharellus cibarius (Gallinaccio) con diametro del cappello inferiore a cm. 2: da 12 Euro a 77 Euro;

h) esercizio della raccolta in giardini o terreni adiacenti ad immobili di altrui proprietà ed a questi pertinenti: da 6 Euro a 30 Euro.

Ogni violazione delle disposizioni relative alle modalità di esercizio della raccolta stabilite nell'art. 6 comporta l'irrogazione di una sanzione pecuniaria da 51,00 Euro a 309,00 Euro.

L'esercizio della raccolta nelle riserve naturali regionali e nelle zone di protezione integrale - Zona A - e nelle altre zone interdette dei parchi regionali comporta l'applicazione di una sanzione pecuniaria da 51 Euro a 309 Euro, salve le sanzioni più severe eventualmente stabilite dalla normativa in materia di aree protette.

La violazione dei divieti alla raccolta emanati dalla Regione o dagli Enti competenti ai sensi degli artt. 8 e 9 comporta l'applicazione di una sanzione pecuniaria da 25 Euro a 154 Euro.

La tabellazione di terreno in assenza di regolare autorizzazione, la mancata o carente applicazione del piano di conduzione di cui al comma 3 dell'art. 11, la cessione o l'affitto comunque denominati del terreno tabellato ed il mancato rispetto delle altre disposizioni eventualmente contenute nell'autorizzazione rilasciata comporta l'irrogazione di una sanzione amministrativa da 309 Euro a 619 Euro.

Link utili

·                          IL CONTROLLO DEI FUNGHI

Collegamento al sito dell'AUSL per le informazioni relative al controllo dei funghi raccolti.

·                          FUNGHI, TARTUFI E SOTTOBOSCO.

Collegamento alla pagina della Regione Emilia-Romagna che si occupa dell'argomento.

·                          ENTE PARCO.

Collegamento alla pagina dell’Ente Parco.

·                          UNIONE DEI COMUNI DEL DISTRETTO CERAMICO / SUB-AMBITO MONTANO VALLI DOLO DRAGONE E SECCHIA.

Collegamento alla pagina della Unione.

 

Proprietà dell'articolo
creato:mercoledì 4 maggio 2016
modificato:mercoledì 23 giugno 2021