Cosa fa il Servizio Sociale per le persone disabili

Possono rivolgersi al Servizio: persone disabili, (età  minore di 65 anni) , residenti in uno dei dieci Comuni dell'Unione.

Modalità di primo accesso: è necessario rivolgersi allo Sportello Sociale presente nel proprio Comune di residenza.

Il Servizio Sociale dell'Unione realizza interventi a sostegno delle persone disabili e delle loro famiglie, residenti nei 10 Comuni dell'Unione.

Per garantire risposte integrate e maggiormente consone ai bisogni degli utenti, il Servizio collabora con i Servizi Sanitari dell'Azienda USL e con la rete dei Servizi, oltre al Terzo Settore.
Insieme a tali attori assicura alla persona disabile contesti che facilitino lo sviluppo delle potenzialità individuali, allo scopo di favorire la permanenza nel nucleo d'origine, e alla famiglia un sostegno nel compito di cura e nel mantenimento delle proprie autonomie residuali.

L’Assistente Sociale territoriale compie una prima valutazione della situazione di bisogno al fine di introdurre la persona disabile alla rete dei servizi socio-assistenziali, di cui fanno parte le seguenti prestazioni, che non sono a domanda individuale ma rientrano nel progetto proposto dall'operatore e condiviso con il  soggetto beneficiario:

  • Interventi domiciliari;
  • Sostegno economico attraverso l'assegno di cura, assegno per gravissime disabilità acquisite, contributi ordinari o straordinari;
  • Interventi di sostegno al lavoro;
  • Interventi laboratoriali;
  • Interventi diurni;
  • Interventi residenziali.
  • Trasporto Sociale

Coordinatrice Area:

Dr.ssa Begliomini Elena


Pavullo nel Frignano
Via Giardini 16
Tel. 0536/29027
Fax 0536/23455

Fiumalbo
Via C. Coppi
Tel. 0536/73922

 

Proprietà dell'articolo
creato:lunedì 14 dicembre 2015
modificato:venerdì 5 aprile 2019