FONDO REGIONALE PER L'ACCESSO ALL'ABITAZIONE IN LOCAZIONE - ANNO 2021

FONDO REGIONALE PER L’ACCESSO ALL’ABITAZIONE IN LOCAZIONE DI CUI AGLI ARTT. 38 E 39 DELLA L.R.24/2001 – ANNO 2021 IN ESECUZIONE DELLE DELIBERAZIONI REGIONALI N.2031/2020 E N. 102/2021.

 

Con deliberazione di Giunta dell’Unione n. 8 del 9/2/2021 é stato approvato il “Fondo Regionale per l’accesso all’abitazione in locazione di cui agli artt. 38 e 39 della L.R. 24/2001 - Anno 2021”

 

Finalità

Il Fondo regionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione è finalizzato alla concessione di contributi integrativi ai conduttori per il pagamento dei canoni di locazione nel mercato privato.

 

Beneficiari

Sono ammessi a contributo:

-          TIPOLOGIA A) Nuclei familiari aventi ISEE compreso tra 0 e 17.154,00 €;

-          TIPOLOGIA B) Nuclei familiari aventi ISEE compreso tra 0 e 35.000,00 € che hanno subito una perdita o una diminuzione rilevante del reddito familiare causata dall’emergenza Covid-19.

 

Tipologia di contributo

A seconda delle condizioni socio-lavorative dei richiedenti sono previste due tipologie di contributo:

 

Tipologia A)

Per i richiedenti con ISEE fino a 17.154,00 €.

I contributi verranno erogati in ordine di graduatoria, fino alla concorrenza della disponibilità delle risorse che saranno messe a disposizione dalla Regione.

 

Tipologia B)

Per i richiedenti con ISEE compreso tra 0 e 35.000,00 € che hanno subito una perdita o una diminuzione rilevante del reddito familiare causata dall’emergenza Covid-19.

La perdita o diminuzione rilevante del reddito è dovuta, a titolo esemplificativo e non esaustivo, alle seguenti motivazioni:

  • ·         cessazione o mancato rinnovo del rapporto di lavoro subordinato o atipico (ad esclusione delle risoluzioni consensuali o di quelle avvenute per raggiunti limiti di età);
  • ·         cassa integrazione, sospensione o consistente riduzione dell’orario di lavoro per almeno 30 gg.;
  • ·         cessazione, sospensione o riduzione di attività libero professionale o di impresa registrata;
  • ·         lavoratori o lavoratrici stagionali senza contratti in essere ed in grado di documentare la prestazione lavorativa nel 2019;
  • ·         malattia grave o decesso di un componente del nucleo familiare (anche dovute a cause diverse dal covid 19).

Eventuali ulteriori o diverse motivazioni devono comunque essere chiaramente riconducibili all’emergenza Covid-19.

Ai sensi di quanto previsto nel D.M. 12/08/2020, la riduzione del reddito familiare valutato nel trimestre di Marzo, Aprile e Maggio 2020 deve essere SUPERIORE al  20% nei confronti dei rispettivi 3 mesi di marzo, aprile e maggio 2019.

Il reddito familiare dei trimestri di cui sopra deve essere calcolato considerando:

-          l’importo netto desunto dalle buste paga;

-          il fatturato complessivo;

La riduzione del reddito dovuta al Covid 19 deve essere debitamente documentata.

Ai sensi di quanto previsto nel D.M. 12/08/2020, per l’accesso al contributo è necessario autocertificare che il nucleo familiare non possiede liquidità sufficiente per far fronte al pagamento del canone di locazione e degli oneri accessori.

I contributi verranno erogati in ordine di graduatoria, fino alla concorrenza della disponibilità delle risorse che saranno messe a disposizione dalla Regione.

 

Entità contributo

Il contributo è di norma erogato all’inquilino.

Per le tipologie A) e B) il contributo massimo elargibile è pari a nr.  3 mensilità, per un importo non superiore a € 1.500.

 

Requisiti per l’accesso

Sono ammessi al contributo i nuclei familiari ISEE in possesso dei seguenti requisiti al momento della presentazione della domanda:

A1) Cittadinanza italiana; oppure:

A2) Cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione europea; oppure:

A3) Cittadinanza di uno Stato non appartenente all’Unione europea per gli stranieri che siano muniti di permesso di soggiorno di durata di almeno 1 anno o permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo ai sensi del D. Lgs. N. 286/98 e successive modifiche;

B) Valore ISEE ordinario oppure corrente per l’anno 2021 non superiore a € 17.154,00 (Graduatoria 1 relativa alla Tipologia A) oppure non superiore a € 35.000,00 (Graduatoria 2 relativa alla Tipologia B).  Nel caso non sia disponibile il valore ISEE dell’anno 2021, è possibile fare domanda con l’ISEE dell’anno 2020.

C1) Titolarità di un contratto di locazione ad uso abitativo (con esclusione delle categorie catastali A/1, A/8, A/9) redatto ai sensi dell’ordinamento vigente al momento della stipula e regolarmente registrato. In caso di contratto in corso di registrazione presso l’Agenzia delle Entrate, sono ammessi a contributo i contratti con la relativa imposta pagata; oppure:

C2) titolarità di un contratto di assegnazione in godimento di un alloggio di proprietà di Cooperativa di abitazione con esclusione della clausola della proprietà differita. La sussistenza delle predette condizioni deve essere certificata dal rappresentante legale della Cooperativa assegnante.

 

Casi di esclusione dal contributo

Sono cause di esclusione dal contributo le seguenti condizioni del nucleo familiare ISEE:

1)      avere avuto nel medesimo anno 2021 la concessione di un contributo del Fondo per l’”emergenza abitativa” derivante dalle deliberazioni della Giunta regionale, n. 817/2012, 1709/2013, n. 1221/2015 e n. 2365/2019;

2)      avere avuto nel medesimo anno 2021 la concessione di un contributo del Fondo per la “morosità incolpevole” di cui all’art. 6, comma 5, del D.L. 31/07/2013, n. 102 convertito con Legge del 28/10/2013, n. 124;

3)      essere assegnatario, limitatamente alle domande per la graduatoria 1 inerente  la tipologia A di contributo, al momento della presentazione della domanda, di un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica;

4)      essere beneficiario, al momento della presentazione della domanda, del reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza di cui al Decreto-Legge n. 4/2019 convertito con modificazioni dalla Legge n.26/2019;

 

Presentazione della domanda

Le domande si raccoglieranno a far data dal 18/02/2021 e fino alle ore 12:00 del 19/03/2021.

I requisiti devono essere dichiarati nella domanda di partecipazione, da presentarsi in forma di dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. 445/2000.

Le domande, compilate utilizzando il modello predisposto dall’Unione dei Comuni del Frignano, potranno essere presentate secondo una delle seguenti modalità:

-       presso gli sportelli dei Servizi Sociali del Comune di Residenza, previo appuntamento telefonico, entro e non oltre le ore 12,00 del 19/03/2021:

 

ENTE

UFFICIO

INDIRIZZO

RECAPITO TELEFONICO

GIORNI E ORARI

COMUNE DI PAVULLO

Sportello Sociale

Via Giardini n. 16

0536/327591

Dal Lunedì al Venerdì dalle 9,00 alle 12,30   e il Martedì e il Giovedì pomeriggio dalle 15,30 alle 17,30

COMUNE DI SERRAMAZZONI

Sportello Sociale

P.zza T. Tasso, 7

0536/950272

Dal lunedì al mercoledì dalle 9,00 alle 12,30; il giovedì dalle 15,00 alle 17,30 e il venerdì dalle 9,00 alle 12,30

COMUNE DI POLINAGO

Sportello Sociale

Corso Roma, 71

0536/47000

Il giovedì dalle 9,00 alle 12,30

COMUNE DI MONTECRETO

Sportello Sociale

Via Roma n. 24

0536/63722

Cell: 339/2059449

Il Mercoledì dalle 8,00 alle 11,00

COMUNE DI RIOLUNATO

Sportello Sociale

Via Castello, 8

0536/75119

Cell: 338/5658663

Il mercoledì dalle 9,00 alle 11,30

COMUNE DI FIUMALBO

Sportello Sociale

Via Capitano Coppi, 2

0536/73922

Cell: 338/5658663

Il Lunedì dalle 12,30 alle 13,30 e il venerdì dalle 8,30 alle 13,00

COMUNE DI FANANO

Sportello Sociale

CASA DELLA SALUTE  "CIMONE" via Sabatini, 31 (piano terra, di fianco al CUP)

 

Tel.

0536/962965

Cell: 339/2059449

Il Martedì dalle 8.00 alle 11.00 e il Venerdì dalle 10.00 alle 13.00

COMUNE DI

LAMA MOCOGNO

Sportello Sociale

Via XXIV Maggio, 31

Tel. 0536.343568

Cell: 3385658663

Il Martedì dalle  9.00 alle 13.00 e dalle 15,00 alle 17,00; il giovedì dalle 8,30 alle 10,30

COMUNE DI PIEVEPELAGO

Sportello Sociale

Piazza Vittorio Veneto, 16

Tel. 0536.71322 int. 27

Cell: 3385658663

Il Lunedì dalle 8,30 alle 11,30; il Mercoledì  dalle 12.30 alle 13.30; il

Giovedì dalle 11,30 alle 12,30 e dalle 14.30 alle 17.30

COMUNE DI SESTOLA

Sportello Sociale

Corso Umberto I, 5

Tel. 0536.62743

Cell: 3392059449

Il lunedì dalle 10,00 alle 13,00 e il Giovedì dalle 8.00 alle 11.00

 

-       inoltrate all’Unione dei Comuni del Frignano secondo una delle seguenti modalità:

 

-       Inviata a mezzo posta con raccomandata A.R. all’Unione del Comuni del Frignano – Via Giardini n. 15 – 41026 Pavullo nel Frignano (MO): dovrà pervenire all’Unione dei Comuni del Frignano – Ufficio Protocollo – entro e non oltre le ore 12,00 del 19/03/2021;

-       Tramite P.E.C. (posta elettronica certificata) alla casella: pec@cert.unionefrignano.mo.it dall’utente in possesso di casella di posta elettronica certificata, secondo le modalità previste dall’art. 65 del D.Lgs. 7.3.2005 n. 82 “Codice dell’Amministrazione Digitale” entro e non oltre le ore 12,00 del 19/03/2021.

E’ prevista inoltre la possibilità, per gli utenti interessati dotati di SPID, di presentare la domanda tramite la Piattaforma regionale disponibile al link: https://territorio.regione.emilia-romagna.it/politiche-abitative dove sarà pubblicata la Notizia con il link di accesso alla piattaforma.

 

Proprietà dell'articolo
creato:venerdì 12 febbraio 2021
modificato:venerdì 12 febbraio 2021